FENDIMANIA. Ovvero oltre la collaborazione, oltre l’influenza, oltre la contaminazione.

Rubrica fashion blog di Luana Filosini

E’ da qualche giorno, nelle boutique Fendi e in vetrine speciali come quelle di Rinascente in Italia e Galleries Lafayette in Francia, la collezione FENDIMANIA.

Nata dall’unione tra Fendi e Fila a opera dell’instagrammer Hey Relly. Artista scozzese famoso per reinterpretare i loghi delle maison.

Questo matrimonio s’ha da fare

La novità è che non si tratta di una semplice collaborazione stilistica tra la romana Fendi e la biellese, per nascita, Fila, da qualche anno di proprietà coreana.

Da questo matrimonio è nato un figlio speciale tutto nuovo. La F iconica di Fendi, creata nel 1966 dal direttore creativo Karl Lagerfeld, viene riscritta col font e i tre colori, iconici anche loro, di Fila. Blu, bianco e rosso.

Un matrimonio tutto italiano, o quasi, che calvalca le tendenze del momento che sono poi richiami agli anni ’80 e ’90.

Logo, Logo, Logo

fendi fila

La logomania imperversa di nuovo ovunque. L’utilizzo fuori palestra di capi sporty è consuetudine da qualche stagione.

Fendi dove uscire da una posizione di nicchia? Fila, che con le sue Disruptor si è fatta conoscere dai teenager, aveva bisogno di un’investitura di lusso?

La collezione FENDIMANIA

statua fendi

Nasce una collezione che ha come “tela” il famoso tessuto con le due F dai colori autunnali, su cui vengono poi usati i colori dei completini da tennis. E allora ecco intarsi diagonali bianco, rosso e blu. Stelle rosse ispirate a Wonder Woman. Bande elastiche gialle che profilano top e pantaloni. Frange western in pelle.

Un vero e proprio remix di grafiche, stili, colori. Ma soprattutto di lusso considerando la fascia di prezzo.

Perchè è Fila che si trasferisce nella casa della sposa ricca. E i prezzi variano da circa 800 euro per le Sneackers a 5500 per il bomber in pelle.

Chi compra nel 2018

Se ne sentiva davvero il bisogno?
Probabilmente no. Ma è certo che queste nuove strategie, influenzate dai vari instagrammer, sono ormai consuetudine in un mercato rivolto a fasce d’età sempre più basse, i veri acquirenti. Tanto che questa collaborazione tra Fendi e Fila prevede anche una collezione per i bambini.

F is for Fendi, F is for Fila.
Per me, sempre e per sempre, la F di LagerFeld

lagerfeld
Karl Lagerfeld

FENDI FILA. Le mie scelte

  • La shopper (in foto) in tessuto vetrificato nella versione nera e logo bianco e giallo.
  • Andare sabato 27 Ottobre al Palazzo della Civiltà Romana per LUXFORMAE. Fendi sponsorizza il pi grande progetto di mapping mai realizzato in Italia.

shopper fendimania

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here