WEB SERIES O SERIE TV? Dagli esperimenti più riusciti alle catastrofi. Altre tre serie tv consigliate in questa settimana.

web series
SPIN OFF
Rubrica sulle Serie TV di Luca Scuccimarra

Esperimenti web series

In questi giorni proprio mentre la stagione è ricominciata a pieno ritmo, un po’ annoiato degli invitabili successi annunciati, mi chiedevo dove avrei potuto trovare qualcosa di originale e inesplorato. Mi sono chiesto se nel web avrei trovato qualcosa di diverso, di sperimentale. Quel qualcosa che nasce da una buona idea e che diventerà il successo di domani. Come a volte accade attraverso mezzi che possono essere utilizzati da chiunque, senza necessariamente avere grandi budget di appoggio.

Ho fatto un giro, ho esplorato ma per ora nulla di convincente. Sono molte le serie italiane. Alcune con un gran seguito di pubblico. Freaks, ad esempio, sfoggia bravi attori e sulla falsa riga della più conosciuta serie tv Misfits, inventa superpoteri “alla romana”. Simpatico, quasi divertente ma poco originale. Altre potenzialmente partite da idee intelligenti, come lost in google, Roma Sud vs Roma Nord, i Guastafeste e così via, sviluppano quasi sempre temi ironici e divertenti, troppo spesso accontentandosi di far sorridere e collezionare visualizzazioni. Devo aggiungere che, per mia disgrazia, mi sono anche imbattuto in una web series di quelle con i controfiocchi: The Lady. Con la regia della simpaticissima Lory Del Santo, è annoverata tra le web series più trash mai realizzate. Io aggiungerei che la serie non ha trama, non ha attori, non ha senso. Forse nasconde il vero genio? Qualche dubbio mi resta.

E’ ancora troppo presto per dire che le web series mi hanno deluso. Cercherò ancora e vi terrò aggiornati. Nel frattempo me ne sono tornato tra le calde braccia del mio mondo preferito dove mi lascio coccolare dalle mie serie tv preferite.

This is us

this is us
Locandina terza stagione THIS IS US

Scoperta da me per caso. Questa serie tv addolcisce il cuore, intenerisce l’animo e lascia quella piccola sensazione di nostalgia del tempo che fu. Due storie parallele della stessa famiglia costruita su flashback che si alternano alla vicenda dell’oggi. La storia racconta la nascita di tre gemelli e come siano cresciuti con un padre che tutti avremmo voluto avere. In seguito all’accidentale scomparse del padre questi stessi ragazzi diventati adulti provano a vivere la loro vita come gli è stato insegnato dal loro stesso padre. È bella, intelligente, costruita bene e di grande attrattiva. Forse qualche puntata in meno avrebbe giovato al tutto.

Vikings

serie tv
Scena di Viking

Vista ormai diverso tempo fa, questa serie di discreto successo, narra le vicende dei vichinghi. Da come piccoli villaggi di pescatori si organizzano e si sviluppano per arrivare ad esplorare terre sconosciute facendo il loro ingresso nella società europea molto più sviluppata della loro. Una ricostruzione storica molto interessante, resa ancora più interessante dai protagonisti di grande bravura e dal fascino nordico.

La brutalità delle loro azioni si elide con la libertà di ruolo. L’uomo non domina sulla donna hanno pari diritti e dignità. Solo le gesta delle persone contano anche grazie al benvolere dei loro dei. Molto diversi dagli dei greci e ancor più lontani dal dio del Cristianesimo che ormai si era diffusa in Europa. Ottima per gli amanti della storia.

The crown

serie tv
Logo di The Crown

La terza stagione in uscita nei primi mesi del 2019, sempre per gli amanti della storia contemporanea, ma anche del gossip che ha sempre accompagnato l’eterna sovrana del Regno Unito, questa serie tv è decisamente da non perdere.

La storia appunto, dell’attuale regina Elisabetta da quando venne proclamata regina ai giorni nostri. Una quasi perfetta ricostruzione che vede una ragazzina inesperta scontrarsi con personaggi come Winston Churchill, la famiglia Kennedy, i re del sud Africa e qualunque altro politico della storia contemporanea.

A volte ci spiega come alcune scelte, apparentemente distaccate e ciniche, non siano esattamente state dettate dalla stessa sovrana. Piuttosto da un etichetta di corte piuttosto rigida, che ha saputo con il tempo adattarsi alla società attuale, tanto da rendere il Regno Unito ancora una della nazioni più importanti e ricche del globo.

Luca Scuccimarra un insolito italiano medio

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here