COFFEE, CIGARETTES, CINEMA Rubrica di Roberta Todaro

75° Mostra del cinema di Venezia 29 agosto – 8 settembre.

Il vincitore assoluto di questa edizione della Mostra del cinema di Venezia è Netflix.

Il colosso, silurato da Cannes che lo ha tagliato fuori dal concorso, qui a Venezia ha fatto furore. Si è portato a casa anche il Leone d’oro per la sezione più prestigiosa: miglior film!
Il film in questione è Roma di Alfonso Cuaron. Un capolavoro che ha accolto gli applausi e il favore di tutto il pubblico.
Il film rappresenterà il Messico ai premi Oscar 2019 nella categoria Oscar al miglior film in lingua straniera.

Mostra dedicata a Stefano Cucchi

Mostra del cinema di Venezia, presieduta dal grande regista, sceneggiatore e produttore messicano Guillermo del Toro, dove l’Italia non porta a casa neanche un “leoncino”. Non accadeva dal 2010. Un film italiano però, anch’esso “targato” Netflix, è destinato a far parlare di sé e a smuovere l’ animo di ogni singolo spettatore. Si tratta del film Sulla mia pelle di Alessio Cremonini.

Il film racconta gli ultimi sette giorni di Stefano Cucchi, prima di morire in carcere nell’ottobre del 2009 per cause che riconducono a un violento pestaggio avvenuto proprio durante la sua permanenza in prigione. Ad oggi, grazie alla commovente tenacia della sorella Ilaria Cucchi che non ha mai rinunciato a lottare per ottenere giustizia, il fatto vede implicati cinque carabinieri, rinviati a giudizio dalla procura di Roma.

sulla mia pelle
Locandina del film Sulla mia pelle
By Team Movies

Sulla mia pelle è un film che dovrebbero vedere tutti, perché non è più il momento di abbassare lo sguardo e far finta che non ci riguarda, così come hanno fatto tutti coloro che avrebbero potuto salvare la vita di questo ragazzo, ma hanno preferito “non vedere”. È il momento di cercare giustizia per Stefano, ma soprattutto, è il momento di guardare in faccia la realtà per cercare di fermare il numero inquietante di persone morte in prigione per mano di guardie, poliziotti o carabinieri di una violenza inaudita.

Il film è uscito, il 14 settembre, in contemporanea su Netflix e in qualche sporadica sala cinematografica, dove spesso, soprattutto a Roma, sono presenti la sorella di Stefano Cucchi, il regista e gli attori.

Netflix, Netflix e… Netflix

Un terzo prodotto Netflix, molto atteso in questa mostra, è il film a episodi  The Ballad of Buster Scruggs dei fratelli Coen.

Questa pellicola porta a casa il Leone d’oro per la sezione miglior sceneggiatura. Il film ha diviso la critica, personalmente l’ho trovato un film minore rispetto ai film presenti nella meravigliosa carriera dei fratelli Coen, ma pur sempre godibile.

Il quarto prodotto Netflix è il film 22 luglio (22 July), un film del 2018 scritto e diretto da Paul Greengrass.
Tratto dal libro Uno di noi – La storia di Anders Breivik (One of Us) di Åsne Seierstad.

Il film racconta la storia vera degli attentati del 22 luglio 2011 in Norvegia per mano dell’estremista di destra Anders Breivik. Da vedere.

In attesa del Festival internazionale del cinema di Roma (18-28 ottobre 2018) e degli Oscar 2019 vi consiglio di non perdervi nessuno dei 4 film targati Netflix.
Non avete scuse, anche se siete stanchi per il cambio stagione li potete vedere comodamente da casa.

Film d’autunno

Vale la pena però uscire dal tepore delle vostre case in questo imminente autunno per non perdervi Capri-revolution di Mario Martone, L’amica geniale di Saverio Costanzo, il tedesco Opera senza autore (Werk ohne Autor) scritto e diretto da Florian Henckel von Donnersmarck.
Non-Fiction (Doubles vies) diretto da Olivier Assayas e infine, ma non per importanza, The Sisters Brothers, diretto da Jacques Audiard.

Questi film vi attenderanno presto nelle sale. Regalatevi queste emozioni!

Gli altri vincintori della 75° Mostra del Cinema di Venezia

Premio Leone d’Argento per la miglior regia a Jacques Audiard per The Sisters Brothers.

willem defoe
Willem Defoe nei panni di Van Gogh
Ph. by Pinterest

Gran Premio della Giuria a Yorgos Lanthimos per The Favourite e La Coppa Volpi come miglior attore vola verso Willem Defoe (per At Eternity’s Gate). Quella come miglior attrice va nelle mani della già ampiamente pronosticata e strepitosa Olivia Colman (per The Favourite).

Il premio Marcello Mastroianni dedicato al migliore esordiente è stato vinto da Baykali Ganambarr del film The Nightingale, consegnato da una raggiante Naomi Watts.

Il film si è aggiudicato anche il Premio Speciale della Giuria, ritirato dalla regista Jennifer Kean che ha tenuto uno splendido discorso per le maestranze al femminile: “Tutte le registe donne che volessero fare film... Per favore, fateli. Abbiamo bisogno di più donne in questo spazio” ha concluso la regista.

Già assegnati nelle prime giornate della mostra i premi a Vanessa Redgrave (Leone d’Oro alla Carriera insieme a David Cronenberg) e a Zhang Yimou il premio Jaeger-Le Coultre.

Sezione Orizzonti

Nella sezione Orizzonti della Mostra del cinema di Venezia i premiati sono stati numerosi, ben 7 categorie.

Miglior film va a Phuttipong Aroongphen di Kraben Rahu. La miglior regia assegnata ad Emir Baigazin per Ozen e la migliore sceneggiatura andata a Pema Tseden per Jinpa.

I migliori interpreti per la sezione Orizzonti sono l’attore Kais Nashif (per Tel Aviv On Fire) e l’attrice Natalya Kudryashova (per The Man Who Surprised Everyone).
Premio speciale della giuria ad Anons di Mahmut Fazil Coşkun. Miglior cortometraggio a Kado di Aditya Ahmad.

Il Leone del futuro – Premio Venezia opera prima “Luigi De Laurentiis” è stato assegnato a Soudade Kaadan per Yom Adaatou Zouli (The Day I Lost My Shadow).

Il premio della giuria Venezia Classici ha incoronato The Great Buster: A Celebration di Peter Bogdanovich dedicato a Buster Keaton.
Il miglior restauro è andato a La notte di San Lorenzo di Paolo e Vittorio Taviani.

I premi della sezione Venice Virtual Reality hanno incoronato come miglior storia L’ile des morts del regista Benjamin NueL. La miglior esperienza virtuale  è Buddy VR di Chuck Chae. Il best VR a Spheres di Eliza McNitt.

Buon cinema a tutti! LASCIATE UN COMMENTO SUI FILM CON LE VOSTRE IMPRESSIONI DI SETTEMBRE

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here